I nuovi “Voucher”… Quali sono le differenze?

Dal 10 luglio 2017, sulla piattaforma telematica dell’INPS, è operativo il nuovo contratto di prestazione occasionale con i Voucher PrestO.

Messo a punto con la circolare n. 107/2017 dall’Inps, circolare che contiene le indicazioni operative per l’utilizzo di questo nuovo strumento introdotto dal D. L. 50/17.

Ci sono due forme contrattuali:

Conosci tutte le detrazioni fiscali?

L'elenco di alcune detrazioni da poter sfruttare nella Dichiarazione Redditi - 730 e Modello Unico

  1. Detrazioni per i contratti di locazione a canone convenzionato e inquilini a basso reddito
  2. Le detrazioni per i contratti di locazione a favore di giovani
  3. Detrazioni per i contratti di affitto a favore di lavoratori dipendenti trasferiti
  4. Detrazioni per i contratti di affitto stipulati con studenti universitari

Di seguito il dettaglio.

APE SOCIALE: Anticipo Pensionistico

CHE COS’È L’APE SOCIALE?

In via sperimentale, dal 1° maggio 2017 al 31 dicembre 2018, per determinate categorie di soggetti che si trovino in particolari condizioni, è stata prevista la possibilità di beneficiare, a domanda, dell’indennità cd. "APE Sociale" (Anticipo Pensionistico), fino al compimento dell’età anagrafica prevista per l’accesso al trattamento pensionistico di vecchiaia.

I “nuovi” voucher

La Commissione Bilancio ha dato il via libera, non senza polemiche e spaccature, a due modalità di pagamento per prestazioni occasionali lavorative:

1) Contratto di prestazione occasionale, “nuovi” voucher 
2) Libretto famiglia.

La proposta è passata con 19 SI e 6 NO: CGIL ha opposto resistenza annunciando ricorso alla Corte Costituzionale. Se la Camera darà la sua approvazione e passerà l’esame del Senato, le nuove proposte diventeranno effettive e quindi il provvedimento diverrà Legge.

Bonus asilo nido

L’Inps pubblica la circolare per richiedere il bonus di 1.000,00Euro per la retta del nido.

Per i minori nati a decorrere dal 1° Gennaio 2016, è possibile richiedere il Bonus per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici o privati o per finanziare forme di supporto presso la propria abitazione ai bambini al di sotto dei 3 anni affetti da gravi patologie croniche.

________________________________ 

Come richiedere il bonus?

Reverse charge e sanzioni

Quali sono le ipotesi sanzionatorie in caso di errata applicazione del reverse charge?

Il Decreto Lgs. N. 158/2015 ha apportato modifiche all'applicazione di sanzioni in caso di reverse charge: lo scopo è quello di individuare una corretta proporzionalità della sanzione in relazione alla gravità dei comportamenti del contribuente.
Se tale comportamento è teso a:
- occultare operazioni
- occultare debiti di imposta
- creare evasione o frode
la sanzione sarà più dura.

________________________________

Approvato il Jobs Act Lavoratori Autonomi

Dall’entrata in vigore della legge sono considerate nulle tutte le clausole contrattuali che consentono al committente di un lavoro di pagare professionisti in un tempo superiore ai 60 giorni dallo svolgimento della prestazione. Se il contratto non prevede una scadenza entro cui pagare, si considerano 30 giorni dall’emissione della fattura. La legge stabilisce inoltre che il committente non può modificare unilateralmente il contratto e che i rimborsi spese pagati dal committente non concorrono più a formare il reddito imponibile del professionista.