Bando Inail Isi2015

  • Tempo di lettura: 1 minute

(di Luca Zambello)

Anche per il 2016 l'Inail ha predisposto un bando per il finanziamento, in conto capitale, delle spese sostenute al fine di migliorare il grado di sicurezza e salute negli ambienti di lavoro.

Destinatari dell'iniziativa sono le imprese, anche sottoforma di ditta individuale, che risultino iscritte alla Camera di Commercio.

Dotazione del Fondo

L'Istituto ha messo a disposizione un fondo con una dotazione di circa 276,3 Milioni di Euro destinati a finanziare tali interventi.

I contributi erogati sono a fondo perduto e verranno assegnati fino ad esaurimento materiale della somma. L'attribuzione seguirà l'ordine cronologico di arrivo delle domande presentate secondo apposita procedura messa a disposizione dall'Inail stessa.

Forma del contributo

Ad assegnazione avvenuta, il contributo ammonta al 65% della spesa sostenuta per l'investimento, fino ad un massimo erogabile di 130.000 Euro. L'istituto procederà ad erogazione dopo una verifica tecnico-amministrativa e un monitoraggio sulla realizzazione del progetto stesso.

L'impresa, quindi, nell'effettuazione dell'investimento ha la possibilità di coprire più della metà della spesa attraverso la consegna diretta dei fondi da parte dell'Inail, con la conseguenza che a fronte di un'investimento di € 200.000, il 65% verrà pagato dall'Inail con l'erogazione di € 130.000 direttamente all'azienda richiedente la quale dovrà completare il pagamento con la parte restante, 70.000.

Il contributo, inoltre, è cumulabile con altri benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (ad es. gestiti dal Fondo di Garanzia delle Pmi e da Ismea).

Svolgimento

La richiesta di contributo si articola in tre fasi distinte, ciascuna con modalità e tempistiche differenti:

  1. La prima fase consiste nella presentazione del progetto attraverso apposite procedure che verranno messe a disposizione dall'Inail. In questa fase sarà possibile effettuare prove e simulazioni per verificare l'effettiva ammissibilità dell'investimento. La fase preliminare si aprirà il 1° marzo 2016 e terminerà il 5 maggio 2016 alle ore 18.00
  2. Nella seconda fase, le imprese che hanno superato con esito positivo la fase preliminare e che avranno depositato il proprio progetto nei termini stabiliti, riceveranno un codice identificativo che le identificano in maniera univoca.
  3. La terza ed ultima fase consiste nell'invio della domanda di ammissione al contributo.

Per maggiori informazioni potete contattarci utilizzando l'apposito strumenti alla sezione contatti oppure cliccando qui

Etichette