Contributo rimozione Amianto

  • Tempo di lettura: 1 minute

(di Luca Zambello)

La Regione Veneto stanzia i fondi per finanziare i Comune nell'erogazione di contributi per i lavori di rimozione e smaltimento delle coperture in materiale conteniente amianto e installato in fabbricati residenziali e loro pertinenze (garage, rimesse ecc.)

La delibera della Giunta risale ormai all'anno scorso e per il momento il Comune di Verona ha pubblicato il bando per accedere ad un fondo complessivo di € 40.000 utile per finanziare gli interventi effettuati a partire dal 12 Novembre 2014.

L'accesso al contributo è subordinato alla presentazione della relativa istanza entro il 16 febbraio 2015 alle ore 12.00, utilizzando l'apposito modulo predisposto per l'occasione e disponibile nel sito del Comune di Verona. La domanda deve essere poi recapitata agli Uffici preposti a mano o tramite il servizio postale.

Ammontare del Contributo

Per ogni singolo intervento, la quota agevolabile dal provvedimento ammonta al 60% della spesa sostenuta. Nel conteggio della sogli non sarà considerata l'IVA (che rimarrà di conseguenza a carico del cittadino).

Il contributo massimo che verrà erogato non potrà superare € 2.000,00

Accesso al Contributo

Una volta ricevute tutte le domande, verrà stilata una graduatoria dei richiedenti il contributo. Tale graduatoria terrà conto di due fattori: uno prioritario ed uno secondario.

  • Il primo criterio è l'egato all'ubicazione dell'immobile: Verranno ammessi a contributo gli interventi operati su fabbricati situati in zone ad alto rischio contaminazione, quindi nei pressi (ovvero in un raggio non superiore a metri 100) di asili, scuole, parchi gioco, strutture di accoglienza socio-assistenziali, ospedali, impianti sportivi
  • Il secondo criterio è invece legato semplicemente all'ordine cronologico di presentazione delle domande garantito dal numero di protocollo apposto sull'istanza.

Iniziativa lodabile dell'amministrazione comunale che speriamo possa essere poi seguita anche dagli altri comuni della Regione Veneto. Dal lato economico, tali interventi non sono solamente fini a se stessi, ma generano anche una spinta per tutto l'indotto contribuendo - seppur in minima parte - da un lato a creare la richiesti, da parte dei residenti, di servizi di smaltimento, dall'altra le imprese del settore hanno l'opportunità di aumentare le loro commesse. 

Etichette