Bando Ristori - dalla Regione Veneto contributi per i settori colpiti dalle restrizioni Covid19

Bando Ristori - dalla Regione Veneto contributi per i settori colpiti dalle restrizioni Covid19

Dalla Regione Veneto ristori per 18,4 Milioni di Euro destinati a specifici settori di attività che hanno subito gli effetti negativi delle restrizioni introdotte con l'Emergenza Covid-19. Questa iniziativa si rivolge alle realtà che nel corso degli ultimi mesi ha dovuto fare i conti con gli effetti legati ai Dpcm e alle ordinanze locali che hanno di fatto avuto ripercussioni dirette su molteplici settore i quali, pur non essendo espressamente sospesi per Decreto, si sono visti pressochè azzerate le proprie entrate.

Chi sono i destinatari dei ristori regionali?

Ristori regione Veneto abbigliamento

Sono ammesse a contributo le imprese rientranti in settori specifici previsti espressamente dal bando, i cui codici Ateco (come risultanti dal Registro delle Imprese al 10 febbraio 2021) rientrano nei settori indicati di seguito:

  • Filiera Eventi (Congressi, matrimoni, cerimonie, ecc.);
  • ambulanti con posteggi in aree di eventi, stadi (cosiddetti fieristi);
  • filiera trasporti persone;
  • filiera sport, intrattenimento, parchi divertimento e tematici (incluse le attività dello spettacolo viaggiante);
  • filiera attività culturale e spettacolo;
  • commercio al dettaglio di abbigliamento, calzature, libri e articoli di cartoleria;
  • esercizi situati all'interno di centri commerciali la cui attività è stata sospesa a seguito del Dpcm 24.10.2020 e successivi, oltre alle ordinanze del Presidente della Regione Veneto.

Che requisiti deve avere il richiedente?

L'impresa deve risultare "Attiva" alla data del 31.12.2020 e disporre di una sede operativa localizzata all'interno del territorio della Regione Veneto al momento di presentazione della domanda di ristoro. Tale localizzazione deve risultare a tutti gli effetti dal Registro delle Imprese e può coincidere con la sede legale oppure con una Unità Locale all'interno della regione Veneto.

Il richiedente, ovviamente, non deve trovarsi in stato di liquidazione, fallimento o in concordato preventivo.

A quanto ammonterà il contributo?

L'agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto finalizzato al sostegno della liquidità. L'ammontare del singolo ristoro verrà determinato ripartendo i 18,4 milioni di euro stanziati per il il numero delle domande che verranno ritenute ammissibili.

Come e quando presentare la domanda?

La richiesta di erogazione del contributo può essere effettuata esclusivamente tramite procedura informatica messa a punto da Unioncamere utilizzando il portale restart.infocamere.it

L'apertura dello sportello telematico è avvenuta oggi 10 febbraio 2021 e verrà chiuso il giorno 3 marzo 2021 alle ore 17.00.


Dopo la pubblicazione del Bando per Imprenditoria Femminile, per il quale dal 9 febbraio è attiva la fase preliminare del contributo, il Veneto esprime solidarietà con il tessuto imprenditoriale più a contatto con il pubblico e che maggiormente ha risentito del minor flusso di persone nelle piazze e nelle città. 

Il bando, come scritto sopra, non prevede un click day quindi tutte le imprese in possesso dei requisiti previsti potranno presentare domanda senza l'affanno di dover arrivare primi. Nota dolente sarà il numero dei partecipanti dal momento che le somme saranno ripartite in egual misura. In ogni caso è pur sempre un segno di appoggio alle imprese locali.

Per il testo del bando cliccate Qui