Come finanziare la tua Impresa a tasso zero? Le novità per il 2021.

Come finanziare la tua Impresa a tasso zero? Le novità per il 2021.

E' possibile finanziare la tua impresa azzerando completamente il costo del finanziamento? Ora si! Il ministero dello Sviluppo Economico ha infatti pubblicato la circolare n. 117378 nella quale si aprono ufficialmente i termini per la presentazione delle istanze di finanziamento.

Finanziare una impresa a tasso zero è possibile, la misura infatti si rivolge a micro e piccole imprese composte in via prevalente da giovani entro i 35 anni oppure da donne - in questo caso senza limiti di età. 

Chi sono i soggetti beneficiari?

La circolare del Mise (Ministero Sviluppo Economico) circoscrive i beneficari a categorie specifiche di soggetti:

  • soggetti di età compresa tra i 18 e 35 anni
  • donne - in questo caso senza limiti di età

La particolarità è che tali soggetti non possono presentare domanda in forma individuale ma devono possedere questi ulteriori requisiti:

  • appartenere ad imprese costituite da non più di 60 mesi
  • essere di Micro e Piccola dimensione
  • essere costituite in forma societaria
  • soci composti in maggioranza numerica (quindi non in base alle quote di capitale) da giovani entro 35 anni oppure da donne

In cosa consiste l'agevolazione?

L'iniziativa si pone come obiettivo il finanziamento di imprese con progetti di investimento nei settori di:

  1. produzione di beni nei settori di Industria, artigianato, trasformazione di prodotti agricoli
  2. fornitura di servizi alle imprese e/o alle persone
  3. commercio di beni e servizi
  4. turismo

Il finanziamento avviene con un mix di interventi ovvero tramite strumenti misti di finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto per progetti con spese fino a 3 milioni di euro che può coprire fino al 90% delle spese totali ritenute ammissibili.

Cosa può essere finanziato?

Essendo rivolta ad imprese relativamente giovani ed in fase di avvio o primo sviluppo (imprese costituite entro 60 mesi), la circolare distingue tra:

  • imprese costituite da non più di 3 anni: progetti di investimento fino ad 1,5 milioni di euro per realizzare nuove iniziative o sviluppare attività esistenti nei settori visti sopra. Le spese ammissibili possono essere coperte fino ad un massimo del 90% del loro ammontare e rimborsati in 10 anni. Queste imprese possono includere il finanziamento delle spese relative al capitale circolante (materie prime o servizi necessari allo svolgimento dell'attività). Il contributo a fondo perduto può arrivare fino al 20% delle spese di investimento;
  • imprese costituite oltre i 3 anni ed entro i 5 anni dalla domanda: i progetti possono estendersi fino a 3 Milioni di Euro con la finalità di realizzazione di nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare quelle esistenti, nei settori di riferimento di cui sopra (manifattura, commercio, servizi e turismo). Il contributo a fondo perduto può arrivare fino al 15% delle spese di investimento.

Quali spese possono essere finanziate?

La circolare del Mise prevede che possono essere considerate ammesse le spese relative ad acquisti di beni (materiali e immateriali) necessari comunque al raggiungimento delle finalità del programma e quindi:

  1. opere murarie e assimilate, compresa la ristrutturazione dell'unità produttiva oggetto di intervento, nella misura massima del 30% dell'investimento totale ammissibile
  2. acquisto di macchinari, impianti, attrezzature nuove di fabbrica connessi alle esigenze del progetto di investimento e dimensionati all'effettiva produzione
  3. software e servizi per le tecnologie dell'informazione e comunicazione, sempre connesse alle esigenze di progetto e gestionali dell'impresa. Sono comprese le tecnologie dell'intelligenza artificiale, blockchain e "internet delle cose";
  4. acquisto di brevetti o licenze d'uso purchè funzionali all'avvio dell'attività
  5. consulenze specialistiche (entro il 5% dell'investimento)
  6. oneri connessi al finanziamento così come le spese di costituzione della società

A quanto ammonta il contributo?

Il mix di finanziamento e contributo a fondo perduto può essere riassunto come segue:

  • per le imprese con meno di 36 mesi di vita: finanziamento a tasso zero della durata massima di 10 anni e contributo a fondo perduto che coprono il 90% dei costi ammessi a finanziamento. Il contributo a fondo perduto non potrà superare il 20% delle spese relative a acquisto macchinari, impianti ed attrezzature e acquisto brevetti e licenze d'uso
  • per le imprese da 3 a 5 anni di vita: finanziamento a tasso zero della durata massima di 10 anni e contributo a fondo perduto che coprono il 90% dei costi ammessi a finanziamento. Il contributo a fondo perduto non potrà superare il 15% delle spese relative a acquisto macchinari, impianti ed attrezzature e acquisto brevetti e licenze d'uso

E' ammessa anche la richiesta di anticipazione del contributo.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 19 Maggio 2021.